Come funziona lo Shampoo Colorante

Se volete cambiare look e colore di capelli senza stravolgerli o se non siete convinte sulla tonalità da usare, potete optare per lo shampoo colorante che permette di fare ciò in modo non permanente.

Si tratta infatti di un tipo di colorazione temporanea che è composta di piccole molecole di colore che si applicano sullo strato esterno del capello ed entrano nella cuticola, senza però intaccare quelli che sono i nostri pigmenti naturali. Inoltre non contiene ammoniaca o perossido e sparisce dopo 6-8 lavaggi.

Come usare lo shampoo colorante

shampoo_colorante

Lo shampoo colorante è molto semplice da usare, quindi è utilizzabile anche a casa, bisogna però attrezzarsi prima di iniziare: indossate solo abiti vecchi o che comunque non usate più ed indossate dei guanti di gomma per proteggere le mani, perché le sostanze contenute nel prodotto possono macchiare lo stesso. Leggete bene le istruzioni, in ogni caso ricordatevi di rispettare i tempi di posa e di risciacquare sia se lo applicate su capelli bagnati o asciutti.

Applicatelo partendo dalla radice e proseguite fino alle punte, quindi massaggiate la cute come un normale shampoo, lasciate agire e risciacquate con abbondante acqua: le volte successive potete usare normalmente shampoo e balsamo come sempre. Non sempre i risultati sono immediati, infatti possono servire più applicazioni di shampoo colorante, in ogni caso leggete le istruzioni e aspettate 2 giorni prima della successiva applicazione, inoltre in alcuni casi è richiesto l’uso di prodotti specifici per i lavaggi successivi.

Shampoo colorante: non tutti sono uguali

Anche se non contiene ammoniaca o perossido, lo shampoo colorante ha comunque dei componenti chimici che reagiscono sui capelli, anche se usiamo dei prodotti delicati. Prima di acquistarlo fate dunque attenzione agli ingredienti che vengono riportati sulla confezione: evitate se possibile solfuro di selenio, zolfo, xilene solfonato di ammonio, tiosolfato di sodio, solfato di magnesio, solfonato Olefin di sodio C14-16 e TEA-dodecilbenzene.

In ogni caso scegliete prodotti di qualità, magari chiedete alla vostra parrucchiera, ed evitate piscine piene di cloro o comunque usate cuffie in lattice ed evitate anche lacche e prodotti contenenti alcol. Essendo un prodotto non naturale è sconsigliato a chi ha problemi della pelle e in gravidanza.

Link immagine

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here