Açai, il frutto della vita

acai

L’açai è un frutto brasiliano che cresce spontaneamente nello stato del Parà, nella zona settentrionale della foresta amazzonica. E’ un prodotto completamente naturale, dalle molte proprietà nutrizionali, fonte di energia, vitamine, minerali e fibre alimentari, da tempo conosciuto anche in Italia. L’açai ha un buonissimo sapore e fa bene ad adulti e bambini, ma deve essere consumato fresco.

Origine e diffusione
Questo frutto cresce su una palma, è simile ad un grosso mirtillo di circa 1,5 cm, di colore viola, non ha la buccia, ma un grosso nocciolo che occupa quasi l¹80% del frutto. E’ facilmente deperibile e deve essere lavorato entro le 24 ore successive alla raccolta. Dopo la lavorazione si presenta sotto forma di polpa color vino e viene servito mescolato a sciroppo di guaranà ­ per renderlo più cremoso e dolce, ma anche per rispettare la tradizione e solitamente accompagnato con frutta fresca in pezzi e muesli.Per secoli gli Indios dell¹Amazzonia hanno consumato questo frutto, come base alimentare e le sue innumerevoli proprietà nutrizionali gli hanno fatto conquistare nel tempo il nome di Œfrutto della vita. Amato dalla cosiddetta ‘Generazione Salute’, da tempo l’açai ha conquistato gli USA dove è diventato in poco tempo la bevanda ufficiale degli sportivi, perché naturalmente energetico, dissetante e ricco di sali minerali.
Le sue proprietà
L’açai contiene vitamine e sali minerali, contribuisce a prevenire l’invecchiamento della pelle e di tutto l’organismo; è ideale complemento di ogni dieta, sia dimagrante che di mantenimento per il suo alto potere saziante, grazie alle fibre che contiene aiuta a combattere la stitichezza e regolare l¹intestino, per la presenza di grassi insaturi e contribuisce a limitare l’accumulo di colesterolo delle arterie.