I Rischi della Sedentarietà

Secondo i dati Istat, la popolazione italiana negli ultimi vent’anni è diventata sempre più sedentaria, al punto che proprio la sedentarietà stessa sarebbe una delle principali cause dell’aumento di patologie cardiovascolari, del diabete e dell’obesità in adulti e soprattutto bambini. L’attività fisica oggi è sempre più limitata; i mezzi di trasporto sono sempre più diffusi ed hanno il vantaggio di consentire rapidi spostamenti ovunque, ma ci rendono più pigri e meno abituati a camminare anche per brevi tragitti. Questo stile di vita sedentario ha generato negli anni un aumento dell’ingerenza di malattie croniche, sia negli adulti che nei bambini che negli adulti, con problemi che vanno dal sovrappeso e dall’obesità, fino al diabete, all’ipertensione e ai disturbi cardiovascolari.

Prevenzione motoria
Alcune campagne mirate alla prevenzione sono state organizzate da parte della sanità pubblica e la scuola cerca sempre più spesso di introdurre argomenti di educazione alimentare all’interno delle lezioni, anche se ogni famiglia dovrebbe prendersi cura del benessere dei propri componenti, soprattutto di quelli più giovani, dando il buon esempio e promuovendo quotidianamente un corretto stile di vita, che significa una sana alimentazione ed attività motoria. Il movimento, la corsa, i salti con la corda e gli elastici sono giochi che non appartengono più ai bambini di oggi, che al contrario trascorrono troppo tempo ogni giorno guardando la tv e giocando al computer. Le giornate dei bambini vengono infatti spesso organizzate seguendo i ritmi di quelle degli adulti e non consentono loro di sfogarsi e muoversi come invece dovrebbero. Un bambino sedentario ha molte possibilità di diventare un giovane sovrappeso e quindi un adulto obeso.

Cambiare mentalità
Un’alimentazione sana e una costante attività fisica sono al contrario garanzia di salute; consentono di smaltire la quantità di calorie in eccesso e rendono coscienti dell’importanza di alimentarsi in modo corretto per ottenere una migliore resa nello sport.
Per inveritre la tendenza alla sedentarietà è necessario soprattutto cambiare la mentalità, perchè, se come risulta da una ricerca inglese pubblicata dal British Journal, un’ora di televisione accorcia la vita di 22 minuti, è bene educare i bambini fin da piccoli al movimento.