Le proprietà immunomodulanti dei fiori di erica

27

L’erica è un piccolo arbusto alto circa 70cm, contorto e caratterizzato da folti rami ascendenti e minuscole foglie lineari persistenti. I fiori sono riuniti in grappoli, hanno un colore rosa carnicino e compaiono sulla pianta tra l’estate e l’autunno.
Questo arbusto contiene un glucoside, tannini ed alcune sostanze amare e, tra le sue proprietà più conosciute ci sono senza dubbio quella antisettica per combattere infezioni alle vie urinarie, oltre che quella diuretica ed antidiarroica. In caso di cistite anche un infuso o un decotto di erica possono essere un aiuto per alleviare i fastidiosi sintomi del disturbo.
Secondo un recente studio scientifico, condotto dai ricercatori dell’Università degli studi di Siena i fiori di erica presentano anche proprietà immunomodulanti.
Che cosa significa? Significa che l’estratto molle di erica ha mostrato una chiara capacità di attivazione della interleuchina 8, portando diversi vantaggi per la difesa immunitaria dell’organismo. Per dimostrare ciò gli studiosi hanno condotto l’esperimento isolando una popolazione mista di monociti, sia globuli bianchi che linfociti, proveniente da sangue di individui umani sani, su cui valutare l’attività immunostimolante di estratto molle di erica titolato 0,6% . I risultati hanno evidenziato l’efficacia immunomodulante dell’estratto molle di erica e, grazie anche al test del TNF-alfa, è stata confermata la diminuzione del processo infiammatorio.

Sciroppi con estratto di erica per adulti e bambini

Per affrontare l’arrivo della stagione autunnale e rafforzare le difese immunitarie di adulti e bambini, in farmacia o in erboristeria potete acquistare diversi rimedi naturali ed integratori alimentari ideati a questo scopo.
Oltre ai tradizionali sciroppi e gocce a base di echinacea,potete trovare anche prodotti immunostimolanti ottenuti dall’estratto dei fiori di erica.
Questo rimedio naturale agisce stimolando il sistema immunitario a funzionare per difendersi, solo nel caso in cui si riveli la necessità e bisogno. Si rivela utile anche per la prevenzione oppure come difesa, durante trattamento antibiotico, antifungino o antivirale e anche durante esposizione prolungata a radiazioni solari, per difendersi da infezioni e recidive da virus influenzali e da herpes, da infezioni batteriche da Stafilococco e Streptococco, per abbreviare i tempi di guarigione e per diminuire l’intensità dei sintomi.