Ischia Terme

Terme di Ischia

Le 29 Sorgenti  delle  Terme di Ischia

L’isola di Ischia non ha bisogno di presentazioni. La sua fama non ha confini a livello mondiale, grazie al suo splendido mare, la magnifica posizione nel Golfo di Napoli e, naturalmente, le sue famose Terme.

Secondo la mitologia greco-romana, le acque termali di Ischia furono doni degli dei e gli umani innalzarono molti monumenti in segno di ringraziamento (purtroppo andati distrutti).
Le virtù di queste acque furono già utilizzate dai greci (ad esempio per guarire le ferite di guerra) e dai romani, che costruirono i primi  stabilimenti termali. Nei secoli a venire, ci furono, tra i visitatori, anche Garibaldi e il Conte di Cavour.

Nell’isola si trovano addirittura 29 gruppi di sorgenti termali, tutte accomunate dalla radioattività.

Le acque possono dividersi in quattro gruppi:

  • salso-bicarbonato-alcaline ipertermali,  indicate per  problemi all’apparato digerente, malattie cerebro-spinali, affezioni delle mucose respiratorie e postumi da fratture;
  • salso-solfato-alcaline-calcio-magnesiche, adatte per rachitismo, affezioni reumatiche e artritiche e ipocondria;
  • salso-solfato-alcalino oligominerale per la cura di affezioni dell’apparato genitale femminile e disturbi della menopausa
  • clorurato-sodiche termali per problemi del sistema endocrino, affezioni otorinolaringoiatriche e respiratorie.

 

Un soggiorno da VIP tra il mare e le terme di Ischia

A Ischia sono presenti quasi 100 stabilimenti termali, molti dei quali collegati a strutture alberghiere, dove è possibile seguire percorsi per qualsiasi tipo di esigenza, vista la presenza di svariati tipi di acque.

Ci sono inoltre numerosi Parchi Termali. In molti casi, sono molto ampi, vicino alle spiagge e attrezzati con piscine di acqua termale o di mare.
L’isola vulcanica di Ischia, grazie alla generosità della sua natura, è diventata una delle mete più famose del mondo, capace di attirare il turismo internazionale e numerosissimi Vip.

E’ d’obbligo, oltre al soggiorno termale, visitare l’intera isola, le zone archeologiche, il Castello Aragonese e un mare tra i più belli d’Italia.  Non dimenticate, inoltre, una gita alla splendida Costiera Amalfitana.

 

Foto di the Niki