Stabilizzare il buonumore con la griffonia

70

Questo lungo inverno ha lasciato strascichi sul vostro umore? Vi sentite scarichi in vista dell’estate? Può succedere a tutti di sentirsi particolarmente tristi e poco motivati in alcuni periodi della vita, ma in assenza di problemi di salute, è possibile ritrovare il buonumore e recuperare le energie, senza dover ricorrere a medicinali o terapie con psicofarmaci.
Coccolarsi, prendersi un po’ di tempo da dedicare ai propri hobby o alla cura del proprio corpo, fare attività fisica, evadere dalla routine organizzando una gita o una giornata speciale sono senza dubbio ottimi modi per ricaricare corpo e mente, ma a volte può non bastare.
Molte persone traggono giovamento dalla meditazione, una pratica che si rivela di grande utilità nei momenti più difficili; aiuta a liberare la mente dai pensieri ossessivi e disintossica dai sentimenti negativi. Uno studio pubblicato recentemente dagli studiosi dell’’Università di Sidney ha messo in evidenza i benefici della pratica meditativa ed il suo potere di contenere lo stress e facilitare il recupero dell’equilibrio psichico.
Riuscire a percepire il silenzio dentro di sè e poter indirizzare i propri pensieri verso sensazioni positive favorisce infatti il recupero proprio stato di benessere globale.

La griffonia o fagiolo africano

Se vi sentite stanchi, depressi e demotivati e soffrite di alterazione del tono dell’umore, instabilità emotiva, irritabilità ed oscillazioni del tono dell’umore, oppure le vostre giornate sono caratterizzate da stati di ansia, irrequietezza ed agitazione, prima di ricorrere a farmaci o psicofarmaci, potete provare alcuni validi rimedi naturali contro ansia e depressione.
In commercio trovate diversi prodotti erboristici e rimedi naturali per il benessere psico-fisico, per stare bene e sorridere, a base di Griffonia.
Una pianta che si rivela particolarmente utile nel trattamento dei disturbi dell’umore, del sonno e anche dell’appetito è senza dubbio la griffonia simplicifolia, il fagiolo africano, i cui semi contengono 5-idrossi-triptofano (5-HTP), un precursore della serotonina, l’ormone del benessere, che contribuisce allo svolgimento di alcune funzioni fisiologiche, come la regolazione del tono dell’umore, del sonno e dell’appetito.
Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Fabacee, o leguminose, che cresce spontanea nelle aree caldo umide dell’Africa, nota da tempo come rimedio fitoterapico per disturbi dell’umore, del sonno e anche dell’appetito.L’assunzione di e stratto di griffonia porta ad un aumento della quantità di serotonina in circolo nell’organismo, migliorando la regolazione del tono dell’umore per chi soffre di stress associato a sensazione di ansia e tristezza, favorendo al contempo il riposo notturno.

La griffonia può quindi essere considerata un antidepressivo naturale, particolarmente indicato per il trattamento della depressione lieve o moderata, degli stati d’ansia e dell’insonnia, poiché riesce ad innalzare i livelli di serotonina e regolarizzare il ritmo circadiano del sonno.