• Terme & Spa

    Ci sono poche cose che aiutano il benessere fisico, la pace interiore e il proprio aspetto estetico come un trattamento termale.

    read more
  • Dieta & Nutrizione

    Per il nostro benessere quotidiano l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale.

    read more
  • Estetica & Bellezza

    Sentirsi belli significa aderire a nessun canone di bellezza, se non a quello nostro personale.

    read more
  • Salute & Benessere

    Come preservare la vostra salute e raggiungere il benessere fisico di una vita sana

    read more
  • Psiche & Eros

    Sono spesso problemi di cui è difficile parlare, specialmente quelli legati alla sfera sessuale.

    read more

Un’alleata della salute: l’echinacea

Originaria del Nord America, l’echinacea è una pianta molto utilizzata nei rimedi fitoterapici ed omeopatici, grazie alle sue proprietà immunostimolanti. Particolarmente efficace nella prevenzione di malattie da raffreddamento, influenza e mal di denti, questa pianta veniva utilizzata già dai pellerossa per curare ogni genere di ferita; dai morsi di insetti e serpenti velenosi, fino alle ferite infette.

Le sue proprietà
In passato la parte dell’echinacea impiegata a scopi terapeutici era la radice, mentre studi recenti hanno dimostrato il fatto che tutta la pianta è ricca di principi attivi. Nella radice sono contenuti bioflavonoidi, acidi grassi insaturi, oli essenziali e polisaccaridi che, insieme al succo estratto dalle altri parti delle parti, hanno dimostrato azioni antivirali. L’echinacea è in grado di prevenire efficacemente le varie malattie da raffreddamento, ma anche di accelerare il processo di guarigione, quando l’organismo è già stato colpito dal virus.

Il suo impiego
L’echinacea si trova in commercio come tisana, composta da polvere di radice secca, come succo estratto dalle parti aeree, come tintura ed estratti secchi oppure come pomata o unguento, indicata per il trattamento di ferite, ulcere, ustioni o dermatiti. L’echinacea va assunta ai primi sintomi di raffreddamento o influenza, anche se la sua efficacia si è dimostrata maggiore in caso di prevenzione. Durante la stagione invernale sarebbe quindi utile effettuare cicli di assunzione di quindici giorni al mese, per assicurarsi la massima protezione dai malanni. L’echinacea va ricordato, può anche causare reazioni allergiche, soprattutto su persone che soffrono di allergia ai pollini primaverili, raffreddori da fieno, ma anche di malattie autoimmuni e neoplasie o donne in stato di gravidanza o che allattano. L’echinacea può causare reazioni allergiche soprattutto se assunta sottoforma di derivati freschi, mentre ciò non avviene con estratti secchi, capsule o compresse che ne contengono i principi attivi.

Written by Guru Benessere

No Comments Yet.

Leave a Reply

Message

Copyright © 2016 WebbDone S.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Realizzato Webbdone S.R.L. Via Secondo Cremonesi, 4 - 26900 Lodi Partita IVA n. IT06692450965