Le carote

carote

Disponibili tutto l’anno sui banchi della verdure, le carote sono un alimento sano, il cui consumo offre un’ampia varietà di benefici. Il colore arancio deriva dalla presenza di carotene, ma la carota orginariamente era viola. Originaria dell’Afghanistan, la carota diventò arancione nel 1500, in onore di Guglielmo d’Orange.

 

Proprietà benefiche

Alcuni recenti studi hanno dimostrato che il consumo frequente di carote diminuisce la comparsa di tumori ai polmoni, anche nei fumatori, grazie alla presenza di beta carotene. Per la stessa ragione questo ortaggio permette di diminuire del 50% anche i rischi di tumori alla vescica, al colon, all’utero, alla prostata e del 20% il tumore al seno nel periodo della menopausa. Consumare carote crude aiuta inoltre a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue.Le carote sono inoltre indicate anche per chi è a dieta; hanno poche calorie saziano, spezzano la fame e sono ideali anche come spuntino. Oltre a beta carotene, contengono anche vitamina C e vitamina E. Il consumo di carote favorisce infine la guarigione da intossicazioni alimentari.

 

Le carote in cucina
Le carote vanno conservate al fresco, anche in frigorifero, e possono durare molti giorni. Le carote hanno una buccia molto sottile ed assorbono quindi facilmente pesticidi e concimi chimici presenti nel terreno; è sempre bene quindi spellarle e lavarle con abbondante acqua corrente. E’consigliabile consumarle crude, perchè una volta cotte non solo perdono molte delle proprietà originarie, ma aumentano anche il proprio indice glicemico. Oltre che grattugiate o tagliate a julienne in insalata o in pinzimonio, sono perfette come ingrediente per la preparazione di diversi piatti tipici, ma anche di zuppe e di deliziose torte e dolci da forno.