Aromaterapia per il benessere psicofisico

102

L’aromaterapia è quel ramo della fitoterapia che impiega oli essenziali, cioè le sostanze volatili e profumate delle piante, come foglie, fiori, petali, corteccia, legno, semi, pericarpi o radici.
Gli impieghi di questi oli essenziali sono molteplici e possono riguardare il trattamento di disturbi molto diversi tra loro.
Uno dei metodi più semplici per utilizzare gli oli essenziali è il bagno. Un bagno profumato è un piccolo grande piacere che può regalare benessere alla mente ed al corpo. Prima di andare a dormire, provate ad immergervi in acqua con olio essenziale di rosa o lavanda, per un effetto calmante e rilassante; se al contrario cercate uno stimolo, optate per un bagno caldo con pepe nero, ginepro oppure arancio dolce o menta per un effetto energizzante.

Oli essenziali nell’aria
L’aromaterapia impiega gli oli essenziali di fiori e piante anche per inalazione. L’aroma infatti oltre ad essere piacevole, ha anche varie proprietà terapeutiche. L’inalazione agisce in modo rapido e fornisce sollievo in caso di problemi respiratori, ansia, emotività oppure nausea.Per utilizzarli è sufficiente inalare un paio di secondi direttamente dalla boccetta, oppure versarne alcune gocce direttamente su un fazzoletto.
In alternativa potete preparare dei suffumigi, preparando un recipiente colmo di acqua bollente a cui dovete aggiungere tre – cinque gocce di olio essenziale. Oltre che per liberare il naso in caso di raffreddore, i suffumigi sono particolarmente adatti per purificare la pelle.
Se avete la pelle normale scegliete essenze di geranio, gelsomino o rosa, per la pelle secca, meglio bergamotto, finocchio e geranio; per pelli grasse e impure meglio cedro, cipresso, arancia o agrumi.

Massaggio aromaterapico
Il massaggio aromaterapico è infine un ottimo modo per utilizzare gli oli essenziali, poiché è un massaggio che agisce in profondità ed aiuta a rilassare il corpo e la mente, allontanando le energie negative.
Gli oli essenziali più impiegati nei prodotti cosmetici specifici per massaggi sono quelli di: Melissa, Menta, Abete, Pino mugo, Pino silvestre, Basilico, Maggiorana, Timo bianco, Rosmarino, Alloro, Lavanda e Ginepro, che svolgono anche azione rilassante, decontratturante e balsamica.
A seconda delle esigenze specifiche il massaggio può essere personalizzato, concentrandosi più a lungo sulla manipolazione di una determinata parte o scegliendo di utilizzare una particolare essenza o un olio da massaggio specifico per favorire il rilassamento.

Immagini: www.freepik.com