Soffri di gastrite? Ecco alcuni consigli per la dieta

22

Anche in estate può capitare di esagerare con il cibo, magari mangiando troppi fritti, o con l’alcool, ed al ritorno dalle vacanze vi accorgete che il vostro organismo ne ha risentito? Avvertite una sorta di bruciore di stomaco o avete difficoltà a digerire? Forse soffrite di gastrite.
Quando si parla di gastrite si intende un’infiammazione della mucosa dello stomaco, cioè della parte più interna.
La gastrite può presentarsi in due forme diverse; una acuta con sintomi improvvisi e dolori acuti ma temporanei, ed una forma cronica, che non passa mai, dallo sviluppo lento, ma continuo.
Nel 50% dei casi la gastrite è causata dall’Helicobacter Pylori, un batterio che va eliminato con con medicinali, perché la sua diffusione in stomaco e duodeno può causare anche tumori allo stomaco.

Alimentazione sana e leggera

Che fare quindi per non soffrire? Prima di pensare di ricorrere ai farmaci per ridurre la gastrite, l’acidità di stomaco, il reflusso gastroesofageo ed il colon irritabile, è bene migliorare la propria alimentazione e provare alcuni rimedi offerti dalla natura.
Se soffrite di gastrite ed acidità di stomaco, la prima cosa da fare è riequilibrare l’alimentazione, seguendo una dieta leggera, evitando di abbuffarsi, mangiando poco, ma spesso. I cibi da evitare sono quelli troppo speziati e piccanti, i grassi, i cibi molto elaborati, le fritture, i dolci e gli alimenti troppo caldi o troppo freddi, ma anche le bevande gassate, il thè, il caffè e gli alcolici. Tra i cibi consigliati ci sono al contrario verdure, frutta fresca, pesce, cereali e yogurt.
Tra i rimedi fitoterapici più conosciuti, trovate la camomilla, la liquirizia, la malva e la menta, da assumere sotto forma di infuso, oppure la tintura di passiflora, da diluire con un po’ di acqua.
Anche una semplice tisana di Malva foglie e fiori si rivela un toccasana in caso di acidità e gastrite avendo proprietà lenitive e calmanti.
Per favorire la digestione, in caso di tensioni addominali e meteorismo, e contrastare l’acidità gastrica è ottima anche una tisana a base di radice di liquirizia.

Per chi è più coraggioso: mezzo bicchiere di centrifugato di cavolo al giorno, aiuta a ridurre i sintomi della gastrite. Ma forse meglio bere una tisana!