Camminare fa bene al cuore

15

Camminare è sicuro, semplice, piacevole e pratico, tutti possono farlo, non è faticoso e non ha alcuna controindicazione.
In un mondo dove senza automobile non si può vivere, è importante ricordarsi che camminare è naturale e fa bene alla nostra salute a qualsiasi età.
La camminata veloce fa bene al cuore, diminuisce i rischi di contrarre malattie cardiovascolari perché l’esercizio aiuta a proteggere la salute cardiaca.
Camminando a passo sostenuto si pratica un esercizio di tipo aerobico, perché la frequenza del respiro aumenta ed il cuore batte più velocemente, si bruciano calorie, si abbassano i livelli di colesterolo, si abbassa la pressione arteriosa e migliora la circolazione sanguigna.

I benefici della camminata veloce

Ippocrate sosteneva che ‘Camminare è la migliore medicina’, ma perché sia tale è bene appoggiare correttamente il piede e calzare scarpe adeguate. I passi non devono essere eccessivamente lunghi, ma di una misura adeguata alla nostra altezza, per evitare di causare sforzi alle articolazioni, quindi non sforzatevi di fare il passo più lungo della gamba. Per quanto riguarda le calzature, sceglietele con cura per evitare il carico eccessivo sull’avampiede.
Il consiglio degli esperti per trarre benefici da questo tipo di attività fisica è di camminare velocemente per almeno 150 minuti alla settimana, indicativamente 30 minuti al giorno per cinque volte a settimana.
Non dedicate però tempo alla camminata solo durante il weekend perché come in tutte le cose, la costanza paga. Per valutare se l’intensità dell’esercizio è adeguata controllate la frequenza del vostro respiro e del battito del cuore; dovrebbero aumentare un po’, ma non dovete avere l’affanno.
Con la bella stagione, è più facile trovare la voglia e la motivazione necessarie ad iniziare un percorso di salute. Il consiglio è quello di non strafare i primi giorni; iniziate lentamente, cercando di trovare le occasioni per camminare durante la vostra routine quotidiana.

Un perfetto antistress

Camminare consente anche di scaricarsi, apportando benefici al sistema nervoso, in quanto è un’attività che induce rilassamento ed aiuta a ristabilire l’equilibrio delle proprie priorità all’interno di ritmi di vita frenetici. Il movimento è infine la migliore cura per la malinconia e scongiura l’insorgere della depressione.